Il taglio che ringiovanisce

Ti guardi allo specchio e vorresti dimostrare qualche anno in meno? Prima di pensare a qualsiasi intervento più o meno invasivo di medicina e/o chirurgia plastica dovresti richiedere una consulenza al tuo parrucchiere di fiducia. Sì, perché un taglio azzeccato può fare dimostrare da subito a chiunque fino a cinque anni in meno!

In generale, le donne over 30 dovrebbero evitare i tagli troppo rigidi e optare per quelli mossi per dare vivacità all’ensemble. Inoltre, anche le lunghezze sono molto importanti per rinfrescare il look: una donna dovrebbe evitare di portare i capelli lunghi oltre metà schiena perché fa un effetto ragazzina fin troppo artificiale e puntare, invece, su un taglio scalato che regali leggerezza.

Ecco un decalogo dei tagli che ringiovaniscono:

taglio-ringiovanente-1

Il bob classico (anche nella versione shag). Si tratta di un taglio passepartout che riesce a mettere d’accordo tutte (o quasi) dato che è corto ma non troppo e movimentato al punto giusto (ricordarsi che lo shag bob si può portare anche in versione wavy, cioè ondulata che dona un effetto fresco e sensuale). Il bob fa sembrare più giovani perché regala dolcezza al viso puntando l’attenzione su viso e labbra e facendo sembrare gli zigomi più sollevati. Questo taglio versatile può diventare uno scalato asimmetrico, può essere più corto dietro oppure con lunghezze differenti ai lati. Sarà il vostro parrucchiere a trovare la soluzione più adatta per voi in base alle vostre caratteristiche ed esigenze. 

taglio-ringiovanente-2

Il pixie scalato e sfilato. Questo haircut corto e stratificato non definisce troppo l’ovale, cosa essenziale per le donne dai lineamenti marcati che lo dovrebbero scegliere. È essenziale, per sembrare più giovani, che la lunghezza del taglio non superi la metà del collo. Inoltre, la stratificazione dona volume ai capelli, perciò le donne con capelli fini e sottili dovrebbero optare per questa versione del pixie cut. Questo è il taglio più fresco in assoluto perché è molto versatile e si adatta a diversi stili. L’unica attenzione da non trascurare è quella di avere una scalatura che rispetti le proporzioni del viso, altrimenti si otterrà un effetto contrario a quello desiderato.

taglio-ringiovanente-3

Lo scalato medio. Questo è il taglio più indicato per tutte le donne che amano il taglio lungo o medio-lungo. Abbiamo già detto che i capelli oltre la metà della spalla non vanno bene perché regalano una finta allure da ragazzina, invece il taglio scalato (sebbene medio-lungo) fa dimostrare anni in meno perché ingentilisce i lineamenti e mimetizza piccole imperfezioni come le zampe di gallina, grazie alla frangia lunga laterale e alla riga in mezzo.

taglio-ringiovanente-4

Il beach wave. Il riccio anti-età? Ebbene sì! I capelli ricci hanno il grande vantaggio di mimetizzare i segni dell’età come le rughe ai lati della bocca, le zampe di gallina, le borse e le occhiaie e di mettere in risalto i riflessi naturali dei capelli. Lo styling liscio e lungo, invece, enfatizza questi difetti ed è perciò da abolire se si hanno capelli naturalmente ricci e/o mossi. L’effetto spiaggia dona inoltre un’allure rilassata, naturale e naturalmente giovane, lontana dalle acconciature rigide e ingessate, è proprio il caso di dirlo. L’ideale per tutte le eterne ragazze. 

taglio-ringiovanente-5

La frangia o il ciuffo-frangia. Questi due elementi completano molti tagli e regalano a chi li sceglie un’aria fresca e sbarazzina. Come mai? Sia la frangia che il ciuffo-frangia, oltre a fare sembrare adolescenti, riescono in modo quasi magico a mimetizzare le imperfezioni della fronte, rughe e linee d’espressione comprese. Il taglio asimmetrico regala inoltre un effetto di una maggiore pienezza e conseguente freschezza. Vi sembra poco? 

Vuoi anche tu un taglio che ringiovanisce? Se cerchi un parrucchiere di fiducia nella tua zona clicca qui.

Commenti

Commenti

Lascia un commento