Il colore cancella-età

immagine-iniziale

Vorresti cancellare come per magia diversi anni dal tuo viso? Oggi puoi, semplicemente colorando i tuoi capelli! No, non si tratta di fantascienza ma di colorimetria, cioè quella disciplina che si occupa di standardizzare la misurazione del colore attraverso lo studio dei modelli di colore.
È dunque possibile sembrare più giovani con una tinta ad hoc per ogni donna, cioè la tonalità giusta (un mix equilibrato di luci e ombre) che è fondamentale per illuminare e togliere anni dal viso. Alle donne è richiesto solo l’impegno di mantenere in ordine il loro look anche a casa, che le farà apparire sempre giovani, belle e fresche.

Ritornando alla colorimetria, una cosa assolutamente basilare è il rispetto del giusto connubio tra il colore dei capelli e quello dell’incarnato. Chi ha la pelle chiara, ad esempio, deve evitare i colori come il nero che incupisce e indurisce i lineamenti del viso. Via libera invece ai colori chiari che addolciscono l’ovale. Basterà seguire poche, semplici regole per apparire più giovani.

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello di essere costantemente aggiornate sulle ultime tendenze della moda capelli per indovinare la nuance più adatta a se stessi, perché un colore si può abbinare all’incarnato ma se in quel momento non è di moda, la sua applicazione potrebbe invecchiare invece di ringiovanire.

La cosa importante da sapere è che prima di procedere al taglio è necessario stabilire la tonalità che più si adatta a noi con il nostro parrucchiere di fiducia perché è il colore che valorizza il taglio e non il contrario. Bisogna dunque spiegare al nostro parrucchiere come ci si prende cura dei capelli a casa per scegliere il colore giusto.

Qui di seguito ecco i principali effetti luce che illuminano il viso e fanno dimostrare qualche anno in meno.

In generale, i riflessi hanno un ruolo fondamentale per dare luminosità e ringiovanire. Tutti i capelli hanno riflessi più o meno accentuati (a parte i capelli asiatici che sono neri in modo omogeneo) e potrebbe essere necessario ricorrere a colpi di luce artificiali per ottenere l’effetto desiderato, soprattutto se non si ha una base bionda. Per dimostrare qualche anno in meno si possono realizzare ciocche degradé, ciuffi colorati, riflessi luminosi, ecc. l’importante è che il colore dei capelli (cioè l’effetto finale) si armonizzi con l’incarnato.  A tal proposito, i procedimenti possibili e gli effetti realizzabili sono: lo shatush, il bayalage, le mèches e i colpi di sole. Tutti quanti regalano a chi li porta un’allure da vacanza al mare tutto l’anno.

cancellaeta-1

Lo shatush. Si tratta di una tecnica di schiaritura meno impegnativa delle mèches ma che regala molta lucentezza. All’inizio del trattamento si cotonano i capelli asciutti suddivisi in ciocche e poi si stende il colore ad almeno dieci centimetri dall’attaccatura insistendo sulle punte. Dopodiché si lascia in posa per un tempo che varia a seconda della struttura del capello e dell’effetto che si vuole ottenere (è possibile arrivare fino a tre tonalità di schiaritura). Risciacquare con cura e asciugare. Lo shatush ha il vantaggio di non richiedere una manutenzione continua e si adatta alle bionde e alle more, ecco perché ha tanto successo.

cancellaeta-2

Il bayalage. Questa tecnica si applica all’intera capigliatura, a partire dalla sommità della nuca: si dividono i capelli in ciocche che insieme formeranno una specie di stella. In questo modo si procede alla decolorazione con la schiaritura di diverse ciocche posizionate in modo strategico per illuminare il viso. Se il gioco di luci e ombre è fatto ad arte, l’effetto del bayalage (come l’hair contouring) dona tridimensionalità a capelli e viso. Il bayalage, inoltre, si adatta a tutte le lunghezze (tranne ai capelli molto corti) e ha bisogno di poca manutenzione, da qui il suo rapido diffondersi fra le star prima e fra le “comuni mortali” dopo.

cancellaeta-3

Le mèches. Con questa tecnica si procede alla decolorazione di ciocche più grosse rispetto agli altri effetti, con un risultato più marcato e netto. Con le mèches le sfumature e le schiariture sono più decise e evidenti e il risultato è di maggiore luminosità e movimento. Le mèches sono adatte soprattutto a ravvivare le basi castano chiaro e biondo scuro e dato che tendono a seccare i capelli, non sono adatte per chi ha capelli ricci e crespi. La durata delle mèches varia da due a tre mesi.

cancellaeta-4

 

I colpi di sole. Questa tecnica viene applicata a tutta la capigliatura e le striature si confondono con il colore di base perché i contrasti non sono troppo netti. Infatti i colpi di sole imitano le schiariture che si formano sui capelli in estate, a contatto con la salsedine e il sole. L’effetto quindi è più sobrio e raffinato rispetto alle mèches ma il limite è che i colpi di sole hanno bisogno di un’alta manutenzione perché si devono rinnovare ogni mese.

Vuoi anche tu un colore che ti ringiovanisca? Se cerchi un parrucchiere di fiducia nella tua zona clicca qui.

 

 

Commenti

Commenti

Lascia un commento