I 10 step dell’ascolto attivo in Salone

Quando una cliente entra in salone, è molto probabile che abbia già un’idea più o meno precisa del servizio necessario a raggiungere il suo sogno di bellezza.

Un nuovo colore, un taglio diverso, un trattamento specifico possono però non corrispondere all’effettivo bisogno latente di ciascuna persona o, addirittura, essere del tutto inadatte per la fisicità e la personalità di chi abbiamo davanti.

Come fare, quindi, a comprendere la reale necessità che si nasconde dietro una specifica richiesta?
Scopriamo insieme tutti gli step dell’ascolto attivo in salone!
1. Metti la cliente a proprio agio.
L’arrivo in salone è uno dei punti focali dell’intero processo di consulenza. La cliente va accolta con attenzione e un sorriso sincero, dev’essere seguita, mai trascurata e sempre coccolata. Offrile un caffè o qualcosa da bere e metti a sua disposizione magazine e riviste per occupare i tempi di attesa e permetterle di mettersi comoda.

2. Raccogli il bisogno di partenza.
La prima domanda, mai banale, è sempre la stessa: “In cosa possiamo esserle utile?”. Inizia a tastare il terreno cogliendo il bisogno primario che l’ha spinta a venire in salone.

3. Lasciale i suoi spazi.
Non essere opprimente. Le domande vanno bene, ma non devono essere incalzanti. Non tutte le clienti amano gli spazi ridotti tra lei e chi esegue il trattamento o la consulenza. Per questo, è molto importante comprendere il grado di confidenzialità con cui rivolgersi a ciascun individuo.

4. Ascolta in modo attivo.
Persino il momento del servizio può essere un ottimo spunto per un confronto o per conoscere meglio il carattere di chi abbiamo davanti. Prova a cogliere i particolari della sua personalità mantenendo un’attenzione costante ai dettagli.

5. Parla per far parlare.
Tutto quello che viene detto in salone è un’importante occasione per approfondire il quadro della persona che ha scelto di affidarsi a te. Ascolta la cliente in modo attivo e intervieni quando serve per stimolare la conversazione.

6. Non imporre il tuo gusto personale.
I trend e le mode del momento non possono sempre soddisfare il bisogno d’espressione di ciascun individuo. L’abilità di ogni parrucchiere consiste nello sposare magistralmente le necessità effettive con uno stile autentico e contemporaneo in grado di esprimere e far risaltare determinate caratteristiche di chi lo porta.

7. Esegui una consulenza personalizzata.
Prima di procedere con qualsiasi tipologia di trattamento, sarebbe bene effettuare una visita tricologica approfondita per comprendere il tipo di cute e di capello su cui si andrà ad agire, e stabilire se il servizio si adatti effettivamente alle esigenze che ci vengono manifestate.

8. Osserva il carattere e la gestualità.
Lo stile di taglio, piega e colore è determinante per accentuare o smorzare alcuni tratti della personalità della cliente. Osservala con attenzione e cerca un confronto costante per realizzare l’hairstyle che la rispecchi al meglio.

9. Applica le tecniche di visagismo.
Determinare la forma di ciascun viso è il primo passo verso la realizzazione di un look impeccabile. Incarnato, colore degli occhi e nuance naturale di partenza sono tutti elementi fondamentali per la creazione di uno stile armonico ed equilibrato.

10. Raccogli sensazioni, feedback e impressioni.
Il post-trattamento è molto importante per comprendere il reale grado di soddisfazione della cliente. Guardala mentre si osserva allo specchio e, ovviamente, chiedile se si senta davvero a suo agio e pienamente se stessa dopo il servizio che avete scelto.

Continua a seguirci su facebook per rimanere aggiornato sui trend del momento, consigli di stile e piccoli suggerimenti per ottimizzare il salone!

Commenti

Commenti

Lascia un commento