Coda di cavallo: il classico dell’estate

Morbida o fitta, alta o bassa, centrale o laterale?

Esiste un’infinità di modi per realizzare la coda di cavallo, ma per il 2014, i trend impongono alcune regole di stile per distinguere un’acconciatura casalinga da uno degli hairstyle più acclamati durante il periodo estivo.

La variante più gettonata e di tendenza è quella che prevede una coda bassa e morbida, con elastico ad altezza della nuca. L’aspetto generale dovrà essere sempre e comunque quello di un look molto naturale e quasi per niente strutturato. Per questo è importante fissare l’acconciatura con un velo leggerissimo di lacca, evitando l’effetto bagnato. Per un mood dal tocco ribelle puoi lasciare fuori qualche ciocca di capelli attentamente studiata per incorniciare il viso, mentre per un aspetto bon ton puoi scegliere di realizzare una riga laterale.

L’elastico è un particolare che non può assolutamente passare in secondo piano: rigorosamente sottile e dalle tinte sobrie, meglio se di una tonalità simile a quella dei capelli stessi.

Un piccolo trucco? È possibile “nascondere” l’elastico lasciando fuori una piccola ciocca di capelli da avvolgergli intorno una volta ultimata la coda. Fermala con la forcina nella parte inferiore, in modo che non sia più visibile.

Commenti

Commenti

Lascia un commento