5 consigli per gli apprendisti parrucchieri

Anche i più grandi parrucchieri hanno avuto il loro primo approccio alla professione muovendo piccoli passi all’interno di un salone. Nessuno nasce possedendo già tutte le caratteristiche necessarie a fare di lui un professionista e, persino i più promettenti, non possono permettersi di sottovalutare alcuni aspetti fondamentali per chi decide di intraprendere questo cammino.

L’entusiasmo e l’amore per la professione sono fondamentali, ma non bastano.
Ecco 5 consigli per gli apprendisti parrucchieri, che andrebbero tenuti sempre bene a mente:

 

  1. Mettiti in gioco. Non è sufficiente seguire le ultime tendenze, le nozioni imparate ai corsi professionali, le richieste della cliente. Quello che ti distinguerà da tutti gli altri è l’impronta che deciderai di dare al tuo lavoro e la forza alla base delle tue intuizioni.
  1. Impara ad ascoltare. Se è vero che non bisogna assecondare passivamente le richieste di chi ci sta intorno, è altrettanto importante imparare a comprendere e interpretare quello che viene detto: la richiesta di un collega, l’input del titolare del salone, i bisogni delle clienti sono tutti messaggi che vanno raccolti e rielaborati attraverso una sensibilità che va sviluppata e allenata nel tempo.
  1. Esalta la bellezza. Ogni donna ha un mix di caratteristiche uniche al mondo, che vanno da quelle puramente fisiche, alla gestualità, fino al punto più importante: la sua personalità. Valorizzare al meglio la propria cliente vuol dire permetterle di esprimere se stessa, fuori dagli stereotipi del momento.
  1. Crea un’esperienza unica. Andare dal parrucchiere vuol dire partecipare ad un rituale di bellezza che ha come fine un’autentica esperienza di benessere. Si tratta di andare oltre il semplice servizio o il trattamento. Metti a proprio agio la cliente e falla sentire partecipe di un momento realizzato su misura per lei.
  1. Valorizza la professione. Non dimenticare mai l’importanza del tuo ruolo per chi ha scelto di affidarsi alla tua professionalità. La figura del parrucchiere, oggi più che mai, è molto lontana da quella di un semplice esecutore di servizi estetici. Sei o sarai un consulente, un creativo, un vero e proprio esperto nel tuo settore e in quanto tale devi sempre essere recettivo, propositivo e disposto all’appredimento e all’aggiornamento.

 

Hai un’esperienza o altri consigli da condividere con noi?

Raccontali sulla nostra pagina facebook ufficiale!

 

 

Commenti

Commenti

Lascia un commento